Crea sito

Angolo byte

La musica dei computer

Con la continua e frenetica evoluzione dei computer, sembra quasi che i Sistemi Operativi stiano perdendo il loro stile, diventando silenziosi e cupi. In realtà non è così. Pochi lo sanno, ma Windows contiene fin dalle prime versioni molta più musica di quanto sembra: non effetti sonori, né cortissimi jingle: parliamo proprio di musica. Basta visitare la cartella C:\Windows\Media (C è il vostro disco rigido) per trovare tre misteriosi brani: Flourish, One Stop e Town. I loro nomi, flourish.mid, onestop.mid e town.mid, così come le loro origini, risalgono ai primi anni ‘90. In quel periodo erano molte le schede audio in grado di riprodurre musica MIDI e Microsoft doveva testare il supporto del suo Sistema Operativo per questi file. A tale scopo fece scrivere le tre canzoni, per poi usarle come “campioni” con le schede audio. Non a caso, in questi brani sono usati tutti i 256 strumenti della tavolozza MIDI. I file furono poi lasciati nella cartella per retrocompatibilità, consentendoci di ascoltarli ancora oggi.

LO SAPEVI CHE..? A differenza di formati comuni come MP3 o WAV, il MIDI fa suonare al computer la musica “dal vivo” senza che questa sia campionata.

Cercando Andy Roid

Per quanto riguarda il mercato mobile, Android è da molti anni il Sistema Operativo più diffuso, come dimostrano gli svariati miliardi di utenti registrati sul Play Store. Eppure, anch’esso nasconde qualcosa di buffo e stravagante allo stesso tempo. Tra i file di sistema di Android (suonerie, effetti audio e suoni) è infatti celato un filmato di circa 10 secondi in 240p dove si vede il robottino simbolo di Android su una navicella spaziale, con la Terra sullo sfondo. È ignoto il motivo di questo filmato, come anche il suo significato, ma una cosa è certa: non è l’unica stravaganza presente, di fabbrica, nei nostri smartphone.

LO SAPEVI CHE..? Il robottino si chiama Andy Roid.

Lorenzo De Marco